“Notte Stellata”: Van Gogh e Baudelaire

Io voglio, per comporre castamente le mie egloghe,
come un astrologo, accanto al cielo coricarmi,
e sognando, vicino ai campanili, ascoltare
i loro inni portati via dal vento.
Le mani sotto il mento, lassù, dalla mia mansarda,
l’officina vedrò dove si chiacchiera e si canta;
camini e campanili, della città alberi maestri,
e i grandi cieli che l’eternità fanno sognare.

È dolce, tra le brume, veder nascere
la stella nell’azzurro, un lume alla finestra,
i fiumi di carbone arrivare al firmamento
e la luna versare un pallore incantato.
Primavera, estate, autunno potrò vedere;
e quando arriverà l’inverno con le monotone nevi,
porte e finestre le sbarrerò tutte
per costruirmi dimore fatate nella notte.
Allora sognerò orizzonti azzurrini
giardini, zampilli sgorganti in alabastri,
baci, uccelli canori di sera e di mattina,
e quanta infanzia è custodita nell’Idillio.
La Rivolta ai miei vetri invano fulminando,
non solleverò la fronte dal leggio;
perché me ne starò immerso nel piacere
di evocare con la volontà la Primavera,
di far sorgere un sole dal mio cuore, i pensieri
ardenti trasformando in una tiepida atmosfera.

“Paesaggio”, Charles Baudelaire


Notte stellata, Vincent Van Gogh

In “Paesaggio”, Charles Baudelaire richiama molto spesso il cielo, gli astri, il campanile, i caminetti delle case, il vento, la luna e l’albero maestro, altamente presenti nella celebre “Notte Stellata” di Vincent Van Gogh (l’articolo su di lui qui). In più, il poeta, scrive: “sognerò orizzonti azzurrini”, i quali potrebbero essere evidenti nell’opera del pittore. Il dipinto, conservato al Museum of Modern Art  di New York, raffigura un paesaggio di Saint-Rémy e si dice che Van Gogh lo realizzò en plain air. La fantasia e l’inventiva dell’artista trasformano un cielo stellato in un vortice di emozioni con comete che ruotano e stelle che si muovo nel cielo, illuminandolo. Solo il solitario cipresso, in primo piano, incupisce la scena.

tumblr_nmi2bjdfvn1sjvfylo1_500

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...