#unoalgiorno: Boccioni, Visioni Simultanee

Umberto Boccioni (nato a Reggio Calabria il 19 ottobre 1882 e morto a Verona del 1916) è uno dei massimi esponenti del Futurismo, corrente artistica italiana fondata da Marinetti che si basa principalmente sul dinamismo delle figure. Visioni simultanee è un olio su tela risalente al 1911 che richiama il soggetto di un’altra opera di Boccioni: La strada entra nella casa, dello stesso anno.

La strada entra nella casa, Boccioni
La strada entra nella casa, Boccioni

Ritroviamo quindi il soggetto femminile come tramite per la comprensione dell’opera. In Visioni simultanee i piani si stratificano per concentrare nella tela ogni dettaglio minuzioso osservabile dal punto di vista della donna. Inoltre, tutto ciò che dovrebbe accadere in successione, appare in un unico momento. Quello che Boccioni tenta di spiegarci con queste opere è che il pittore, quando osserva una donna di spalle affacciata al balcone, non dovrebbe limitarsi a dipingere quello che egli stesso vede, ma deve riuscire a dare il complesso di sensazioni provate, sì dal pittore, ma anche dalla donna. Il dipinto è conservato al Von der Heydt-Museum di Wuppertal.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...